Alla scuola Canna la biblioteca prende forma grazie ai genitori

I romanzi da una parte, i saggi su un altro scaffale. Mentre i genitori montano le librerie, i bambini e le maestre dividono i volumi della biblioteca. Che alla scuola elementare Canna ha preso forma grazie al contributo delle famiglie, mamme e papà si sono rimboccati le maniche: in due anni hanno raccolto i fondi e pezzo dopo pezzo hanno costruito la biblioteca per la scuola dei loro bambini. Ieri l’ultima fatica, approfittando della giornata «Non ti scordar di me – Scuole pulite», promossa da Legambiente. Così ciascuno ha dato il suo contributo e mentre alcune classi lavorava tra libri, cartelloni e tavolini da sistemare, le altre come formichine sistemavano il giardino della scuola di via Griffini.

Leggi il seguito