Tagli

"ciao Superdirettore!" "Mamma…ciao!"

"come stai? sei in redazione?" "no, a casa con mia figlia, è ammalata e questa volta tocca a me perchè mia moglie è via" "allora fai il mammo" "è così" "senti ti chiamavo perchè ho avuto un’idea splendida! un servizio video negli ospedali, nei reparti maternità, adesso ti spiego…" "Mamma…" "aspetta, non ho finito…gli ospedali li scegliamo insieme, ne basterebbero due qui a Pavia e un paio a Milano" "Mamma…" "certo va beh mi dovreste dare un cameraman al seguito, così facciamo le riprese proprio belline, e poi…" "Mamma…" "che c’è?" "te lo volevo dire, ti avrei chiamato appena uscito da questi giorni di paternità forzata casalinga e appena dopo la riunione editoriale" "che riunione?" "quella di domani, LA riunione per eccellenza, con i vertici del marketing" "per cosa?" "ecco, riguarderebbe anche te. hanno deciso di tagliare i collaboratori esterni" "ma come? non stava andando benissimo la testata? non vanno bene i miei articoli?" "certo, STA andando benissimo, nell’ultimo semestre la pubblicità è schizzata alle stelle e…" "e…?" "i tuoi articoli sono sempre andati benissimo, i contenuti della testata hanno tutti un alto indice di gradimento" "scusa non capisco. allora perchè tagliano?" "perchè è il marketing dei grandi gruppi editoriali. che con il giornalismo non c’entra niente. però è quello che conta e decide" "continuo a non capire" "tagliano per andare ancora meglio, secondo loro. tagliano per rinascere. può anche darsi che ne nasca una nuova testata cartacea, in quel caso saresti di nuovo dentro" "potrei venire io alla riunione domani a speigare la mia idea? magari gli piace e cambiano idea" "stai scherzando? quelli non sanno nemmeno chi sono i collaboratori e non vogliono saperlo" "capisco" "però aspettiamo, vedo come va domani e settimana prossima ti chiamo" "se non c’è scelta…ok" "e comunque il cameraman non te l’avrei potuto dare lo stesso, avresti dovuto fare tu anche le riprese" "perchè?" "perchè dei tre cameraman che c’erano prima ne è rimasto solo uno" "gli altri che fine hanno fatto? "tagliati"

venerdì 18 giugno 2010 AA ha scritto:

Una volta si tagliavano i rami secchi..ora si tagliano quelli freschi,vividi germogli di entusiasmo e speranza ma per non evaporare nell’aridità social- culturale in cui siamo immersi , giovani virgulti, estendete la vostra tenacia in ogni campo. Ragazzi abbiamo bisogno di voi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

30 + = 35