Storie per Natale: ecco tutti i laboratori della Biblioteca dei Ragazzi di Pavia

Con la crisi si recuperano i racconti e gli oggetti vecchi: la Biblioteca dei Ragazzi Paternicò-Prini di Pavia organizza laboratori per imparare ad ascoltare e dare nuova vita alle cose abbandonate.

Il Natale per bambini di quest’anno a Pavia è sostenibile ed economico. E all’abitudine dei cartoni animati di Natale si è aggiunto il recupero di una tradizione abbandonata, quella delle storie. Raccontate, recitate. Se non proprio davanti al camino, almeno in biblioteca.

«Non è una semplice tendenza o una moda passeggera – spiega Neva Kolman, della Biblioteca Ragazzi Paternicò Prini di Pavia – E’ più che altro una sensibilità crescente che si è ancora più diffusa con la crisi: i bambini e le famiglie rispondono sempre di più a un’offerta di attività sostenibili e attive, che costino poco e lascino spazio ai contatti umani, al gioco insieme».

Il percorso è partito da anni, ma è in quest’ultimo anno che si è sentito l’aumento della partecipazione. Di genitori e bambini, che spesso sono i primi trascinatori. Anche per quanto riguarda il Natale al risparmio fatto di decorazioni con materiali di recupero e regali fatti a mano: «Sono loro che provano, si divertono e poi li chiedono ai genitori» spiega Kolman.

La preparazione al Natale con le storie raccontate ha preso il via ieri pomeriggio (giovedì 10 dicembre) con Michèle Mulrooney e il laboratorio “The Night Before Christmas”, la notte prima di Natale, per i bambini dai 5 anni alla biblioteca Paternicò prini e a Torrevecchia Pia. Domani (sabato 12 dicembre) alle 16.30 con “Pezzetti d’infanzia dalle Kinderszenen” si gioca con musica e letteratura mescolando Robert Schumann e Vivian Lamarque per bambini dai 6 anni in su. Lunedì 14 alle 17 il laboratorio “Let there be light” è per i più piccoli, mentre il 16 alle 17 tutti insieme si farà il presepe con i materiali riciclati. Venerdì 18 alle 17 “Storie e leggende sull’albero di Natale” e lunedì 21 alle 17.30 festa di Natale sotto la neve al ridotto del Teatro Fraschini (tutte le attività costano 3 euro). Ma ci sarà anche «Suoni, Luci e Racconti» in occasione della festa al mezzabarba sabato 12 dicembre, con la premiazione del concorso di Natale, il concerto del Vittadini e il teatro del Buratto. 

«Il percorso verso la rieducazione alle storie, alla fantasia, all’ascolto va avanti da anni – riprende Neva Kolman – La necessità di riprendere le cose semplici e non solo i consumi è sotto gli occhi di tutti. I bambini aumentano sempre più, si divertono e poi sensibilizzano i genitori sia sul piacere del raccontare sia sulla necessità del riciclo delle cose: i bambini amano dare una seconda chances alle cose che verrebbero buttate».

(fonte:  la Provincia Pavese dell’11 dicembre 2009 – autore: Anna Ghezzi)

Lascia un commento