“Il libro di tutte le cose” – miglior libro oltre i 12 anni

Thomas ha un segreto: vede cose che nessun altro vede. Thomas ha un sogno: ‘diventare felice’…

"Il libro di tutte le cose" - miglior libro oltre i 12 anni

E come gli dice una vicina di casa un po’ strega, un buon inizio è smettere di avere paura, come quando si ha un padre severo e violento. Uno dei libri più importanti della letteratura olandese: un breve romanzo di formazione dall’umorismo surreale e irriverente, una storia meravigliosa sul potere della fantasia e la forza dell’unione. Un libro irriverente, doloroso, ironico e con un tocco di humour nero.

Dal libro

Thomas vedeva cose che nessun altro vedeva. Non sapeva come fosse possibile, ma era sempre stato così. Si ricordava ancora di quel giorno in cui aveva grandinato fortissimo. Si era riparato in un androne ed era rimasto a guardare la grandine che strappava via le foglie dagli alberi. Poi era corso a casa.?«L’autunno è arrivato all’improvviso» gridò. «Non ci sono più fogalie sugli alberi».>br> Sua madre guardò fuori dalla finestra. «Ma no» disse. «Come ti viene in mente una cosa simile?»?Thomas si accorse che sua madre aveva ragione. Gli alberi erano ancora fitti di foglie. «Qui no» disse, «ma in Jan van Eyckstraat tutte le foglie sono per terra».?«Ah, capisco» disse la mamma. Thomas vide dalla sua espressione che non gli credeva.?Andò in camera sua e prese il quaderno in cui aveva cominciato a scrivere una storia. S’intitolava Il libro di tutte le cose. Prese una penna e scrisse: ‘Grandinava così forte che le foglie venivano strappate via dagli alberi. E successo davvero in Jan van Eyckstraat, quando avevo nove anni, nell’estate del 1951’.

L’autore

Guus Kuijer è uno dei più famosi autori olandesi per ragazzi. Il libro di tutte le cose ha ottenuto il Golden Pencil e il Golden Owl, i più importanti premi olandesi per la letteratura per l’infanzia ed è stato pubblicato in molti Paesi tra cui Francia, Stati Uniti, Regno Unito e Australia. Dello stesso autore Salani ha pubblicato L’isola Duegambe.

TORNA ALL’ARTICOLO PREMIO ANDERSEN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

7 + = 17